10 GIUGNO 2017: 11° EDIZIONE DI LARI IN MARCIA CONTRO LA FAME, PER LA PACE



TUTTE LE CLASSI SI PREPARANO NELL' ATRIO DELLA SCUOLA 


INTANTO I GENITORI STANNO ARRIVANDO NUMEROSI E CI ASPETTANO ALL' ESTERNO








SI PARTE!!!

Il percorso prevede tre soste durante le quali gli alunni canteranno, diranno poesie, danzeranno  e presenteranno il progetto School Meals



GUARDA IL VIDEO



ECCO LE CLASSI 1°




ECCO LE CLASSI 2°


ECCO LE CLASSI 3°




ECCO LE CLASSI 4°



ECCO LE CLASSI 5°






















1° TAPPA:
Il messaggio delle classi 1°A-1°B-2°A-2°B
perché i diritti fondamentali siano garantiti a tutte le persone del mondo


CLASSI PRIME

Prendiamoci per mano, giriam giriam giriamo
la danza della pace insieme ai tuoi amici
ci piace ci piace la danza della pace
ci piace ci piace la danza della pace, si.

Un sorriso strizza l'occhiolino,
stai attento lo fai al tuo vicino, si.
Un abbraccio, la mano sulla spalla
poi fai finta di giocare a palla.

Prendiamoci per mano, giriam giriam giriamo
la danza della pace insieme ai tuoi amici
ci piace ci piace la danza della pace
ci piace ci piace la danza della pace, si.
Una carezza sul viso di un bambino,
fai un giro e dopo un bell'inchino, si.
Stringi la mano a chi ti sta accanto
questo è un gesto che ti piace tanto.

Prendiamoci per mano, giriam giriam giriamo
la danza della pace insieme ai tuoi amici
ci piace ci piace la danza della pace
ci piace ci piace la danza della pace, si.

Un sorriso, un abbraccio, una carezza,
stringi la mano, un girotondo.


CLASSI SECONDE

Amici vicini e lontani, 
stringiamoci forte le mani, 
un amico è importante perché
è la cosa più bella… più bella che c'è. 

Un amico per la strada
che incontri per la via
ti saluta col sorriso
e lo inviti a casa tua. 
Un amico che in viaggio
su quel treno hai conosciuto
è un amico… di più! 

Un amico che volando
sull'aereo là nel blu
ti racconta la sua storia
e tu non la scordi più.
Lui arriva da lontano
da un paese che non sai
ma è un amico...di più!

Amici vicini e lontani, 
stringiamoci forte le mani, 
un amico è importante perché
è la cosa più bella… più bella che c'è. 

Un amico per giocare
dovunque troverai, 
sulla nave in mezzo al mare, 
sulle vette dei ghiacciai. 

Non importa se non parli
la sua lingua, sai perché? 
È un amico… di più.

Un amico che ti scrive
tanti auguri, auguri a te,
una lettera speciale con tanti cuoricini.
Tu rispondi col computer:
caro amico, come stai?
sei un amico...di più!

Amici vicini e lontani, 
stringiamoci forte le mani, 
un amico è importante perché
è la cosa più bella… più bella che c'è. 

A un amico che è vicino
regala un bel fiore,
a un amico che è lontano
un pensiero con il cuore
Quanti amici in tutto il mondo
tu conoscere potrai,
quanti amici...di più!

Amici vicini e lontani, 
stringiamoci forte le mani, 
un amico è importante perché
è la cosa più bella… più bella che c'è. 














LA MARCIA RIPRENDE


















2° TAPPA:
Il messaggio delle classi 3°A - 4°A - 4°B
perché i diritti fondamentali siano garantiti a tutte le persone del mondo

CLASSI TERZE
video






CLASSE TERZA A


PRESENTATORI
TESTI
CARTELLO
MATILDE
Cari signori e signore, vi ringraziamo di essere venuti a questa  marcia che per noi è una cosa molto seria e importantissima e che serve per risvegliare l’interesse dell’opinione pubblica verso l’importanza del problema della fame  nel mondo.
MAPPA


GABRIEL
Dovete stare molto attenti ad ascoltare quello che vi diremo, perché oltre a seguire il discorso e sapere che cosa succede nel mondo intorno a tutti noi, vi servirà anche per rispondere a delle domande che faremo in seguito.
MAPPA
MIRKO
Noi ora  vi presenteremo il programma importantissimo del W.F.P. delle Nazioni Unite che si occupa di fornire cibo nutriente in molti paesi poveri del mondo.
WFP
EMANUELE
In questi paesi i bambini che provengono da famiglie povere spesso non vengono mandati a scuola perché a casa c’è necessità di braccia in più per lavorare.

EDOARDO
Ecco perché un pasto giornaliero a scuola rappresenta per le famiglie un forte incoraggiamento a mandare con regolarità i figli a scuola.

WASSIM
Noi, con le nostre iniziative, aiutiamo il progetto “School Meals”, che  significa “pasti scolastici”
SCHOOL MEALS
ALES.
ROFR
I pasti scolastici garantiscono che ogni bambino nei paesi poveri possa istruirsi, avere buona salute, nutrirsi.

GABRIEL
Nella lotta contro la fame, i pasti a scuola sono un investimento sicuro per il futuro delle prossime generazioni.

MATTIA
Per questo, lo scorso anno, il WFP ha fornito snack o pasti ad oltre 17 milioni di bambini in 62 paesi poveri.
WFP MONDO
ALESSIO
I PASTI A SCUOLA

NICOLE
A scuola, ai bambini viene offerta  la colazione, il pranzo o entrambi.

MARIA
Alcuni programmi forniscono pasti completi, altri biscotti fortificati altamente energetici o snack nutrienti, come le barrette di datteri. Quanto più è possibile, il cibo proviene da coltivazioni locali.

GAIA
Le famiglie ricevono anche razioni sotto forma di cibo e/o denaro  a condizione che i figli frequentino la scuola regolarmente.

VITTORIA
I pasti a scuola, insieme a  questi soldi o cibo dato alle famiglie, portano più bambini a frequentare le lezioni.

DAFNE
Un pasto scolastico al giorno permette ai bambini di concentrarsi sugli studi piuttosto che sul loro stomaco vuoto.
SCHOOL MEALS
NOEMI
Nei paesi poveri, i pasti scolastici sono spesso l’unico pasto regolare e nutriente che un bambino riceve.

MARCO
GLI AIUTI NEL MONDO:
WFP AIUTA:
-17,4 MILIONI DI BAMBINI
-IN 62 PAESI
-IN 62.668 SCUOLE



EDO
GLI INTERVENTI SULLA SALUTE
I programmi di alimentazione scolastica del WFP rispondono a molti degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile stabiliti dalle Nazioni Unite, obiettivi da raggiungere entro il 2030.
OB-
1-2-3-4


NOEMI

In particolare l'obiettivo 2: Fame ZERO che dice:
“Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile”.


EMA
20 CENTESIMI: COSTO DI  UN PASTO GIORNALIERO A SCUOLA
40 EURO: COSTO DEI PASTI A SCUOLA PER  UN ANNO
20-40
MARIA
E MATTIA
I NOSTRI AIUTI IN 11 ANNI
TOTALE BAMBINI AIUTATI  (Marcia contro la Fame + Espo Solidarietà)
2006……….... 20
2007………….48
2008………….42
2009………….10
2010………….22
2011………….26
2012…………39
2013…………40
2014………….43
2015………….37
2016………….25
352
NOI PER WFP DAL 2006 AL 2016


E
352











































IL QUIZ A SQUADRE PER I GENITORI
(le domande riguardano tutte il progetto School Meals che i bambini hanno appena presentato)


IL GIOCO

E ADESSO….IL GIOCO!
MATILDE
Speriamo che siate stati attenti perché ora viene il bello!.... SFIDA TRA ADULTI
Le regole sono le seguenti:
GAIA
  1. formare 2 squadre
MATILDE
  1. scegliere il/la portavoce (cioè l’unico/a che corre e risponde)
GAIA
  1. noi vi faremo le domande, ciascuna squadra dovrà consultarsi e concordare la risposta
MATILDE
  1. correre verso il campanello e il primo che lo tocca ha il diritto di rispondere
GAIA
  1. vince la squadra che ha dato il maggior numero di risposte esatte
MATILDE
Allora, chi sono i coraggiosi volontari per il gioco? Fatevi avanti
ALESSIO
ECCO LE DOMANDE
NOEMI

GABRIEL

EDOARDO

MARIA
  1. QUANTI PAESI AIUTA IL WFP?  62
  2. QUALI TIPI DI PASTI FORNISCE IL WFP? pasti completi, biscotti fortificati altamente energetici, snack nutrienti (come le barrette di datteri).
  3. QUANTI BAMBINI NOI DELLA  SALVO D’ACQUISTO ABBIAMO AIUTATO IN QUESTI 11 ANNI?           352
  4. CON 40 EURO PER QUANTO TEMPO UN BAMBINO PUÒ AVERE  PASTI A SCUOLA? 1 anno
  5. L’OBIETTIVO “FAME ZERO” CHE POSTO OCCUPA NELLA LISTA DEI 17 OBIETTIVI DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE DELLE NAZIONI UNITE?  secondo
  6. QUANTI BAMBINI ABBIAMO AIUTATO NEL 2008 CON LE INIZIATIVE DELLA NOSTRA SCUOLA? 42 bambini
  7. PERCHÉ I GENITORI MANDANO I BIMBI A SCUOLA?  perchè gli danno del cibo
  8. DA QUANTI ANNI FACCIAMO QUESTA INIZIATIVA CON LA NOSTRA SCUOLA  E IN QUALE ANNO ABBIAMO COMINCIATO? 11 anni, e abbiamo iniziato nel 2006
  9. CON 20 CENT. QUANTI PASTI PUÒ AVERE UN BAMBINO A SCUOLA?   un pasto



La squadra della penna nera

La squadra della penna blu


Le campanelle da suonare per prenotarsi a rispondere



I primi arrivati (5 risposte esatte)

I secondi arrivati con onore (4 risposte esatte)


CLASSE QUARTA A
  
   SE UNO DI NOI, UN QUALSIASI ESSERE UMANO STA IN QUESTO MOMENTO SOFFRENDO DI FAME È COSA CHE CI RIGUARDA TUTTI
PERCHÉ IGNORARE LA SOFFERENZA DI UN UOMO È SEMPRE UN ATTO DI VIOLENZA, E TRA I PIÙ VIGLIACCHI



I PAESI POVERI SONO AFFAMATI, QUELLI RICCHI SONO PREPOTENTI
 E FAME E ORGOGLIO SONO SEMPRE IN LITE



LA FAME RENDE APPETIBILI I CIBI 
E L’AFFAMATO
NON DISPREZZA NULLA


UNA SOCIETÀ CHE SPENDE CENTINAIA DI MILIARDI IN ARMAMENTI
E CONSENTE CHE OGNI ANNO MUOIaNO DI FAME CINQUE MILIONI DI BAMBINI È UNA SOCIETÀ MALATA DI EGOISMO E DI INDIFFERENZA


QUANTO PESA UNA LACRIMA? 
DIPENDE:
LA LACRIMA DI UN BAMBINO CAPRICCIOSo PESA MENO DEL VENTO,
QUELLA DI UN BAMBINO AFFAMATO PESA PIÙ DI TUTTA LA
TERRA


LA FAME RENDE SQUISITA ANCHE UNA CIOTOLA DI FARINA BOLLITA


SE VEDI UN AFFAMATO NON DARGLI DEL RISO,
INSEGNAGLI A COLTIVARLO


SAPPIAMO BENE CHE CIÒ CHE FACCIAMO NON È CHE UNA GOCCIA
NELL’OCEANO, MA SE QUESTA GOCCIA NON CI FOSSE ALL’OCEANO MANCHEREBBE.
NON POSSIAMO SEMPRE FARE GRANDI COSE NELLA VITA,
MA POSSIAMO FARE PICCOLE COSE
 CON GRANDE AMORE


LA PACE NON PUÒ REGNARE TRA GLI UOMINI SE PRIMA NON REGNA NEL CUORE DI CIASCUNO DI LORO








CLASSE QUARTA B













LA MARCIA RIPRENDE






3° TAPPA:
Il messaggio delle classi 3°B - 5°A - 5°B
perché i diritti fondamentali siano garantiti a tutte le persone del mondo

CLASSE  TERZA B

GUARDA IL VIDEO
 CC





















CLASSI QUINTE





GUARDA I VIDEO











Post popolari in questo blog